fbpx

Quando si avvicina il freddo, la domanda che sorge spontanea è: Quanto sono importanti le feste di Natale e Capodanno per un proprietario che vuole vendere casa?

La risposta? Tantissimo.

Vendere casa durante le feste

Come abbiamo visto in un precedente articolo, il periodo dell’anno più intenso per le compravendite immobiliari è proprio l’inverno.

Storicamente si vendono più immobili tra ottobre e dicembre, rispetto a qualsiasi altro mese dell’anno (compresa primavera ed estate).

Per i proprietari è una grande occasione!

L’inverno è un momento di riflessione per le famiglie, che tirano una linea e fanno un bilancio delle proprie scelte di vita.

Questo coincide spesso con la voglia di sistemarsi per il futuro e scegliere finalmente in quale casa abitare. E’ come se nella loro testa si attivasse un timer che conta i giorni rimanenti al 31 dicembre.

Più si avvicina Capodanno, più hanno fretta di comprare.

E tu devi farti trovare pronto!

Stabilisci il giusto prezzo di vendita

La premessa indispensabile quando si parte a vendere un immobile è che ci deve essere (DA SUBITO!) il giusto prezzo di vendita.

Un errore che vedo fare spesso dai proprietari, quando non vengono assistiti da agenti immobiliari onesti e preparati, è partire con un prezzo fuori mercato … “tanto si può sempre abbassare”.

No! Assolutamente no!

Voglio che tu sappia riconoscere ed evitare questo terribile errore, perché ha un impatto enorme sul guadagno finale che otterrai dalla vendita dell’immobile.

Per farti capire quanto è importante, ti dico subito come funziona.

Se chiami Replace perché vuoi vendere casa e pretendi di realizzare una cifra che secondo i nostri calcoli non è quella corretta di mercato, non importa se hai un immobile di pregio in pieno centro storico, o un’intera palazzina di 12 appartamenti, non potrai accedere ai nostri investimenti e al nostro esclusivo sistema di vendita.

Siamo i primi ad accompagnarti alla porta.

Questo perché gli annunci immobiliari hanno una finestra di visibilità molto ridotta. Le persone che stanno cercando casa controllano ogni giorno gli annunci e immediatamente scartano quelli “sfortunati”:

  • con un prezzo troppo alto
  • particolarmente brutti
  • senza fotografie
  • descritti in modo parziale o incomprensibile
  • o che non corrispondono ai loro parametri di ricerca

Puoi anche mettere l’annuncio per 1 o 2 settimane con il prezzo che vuoi tu, nella speranza di trovare qualcuno che ti offra quei soldi. Ma nella realtà quello che succede è che tutti i potenziali clienti vedranno la casa, vedranno il prezzo, e da quel momento in poi ci metteranno una X sopra.

Lo stesso identico immobile riproposto settimane o mesi dopo, ad un prezzo più basso, non attirerà più l’attenzione. Anzi, farà nascere altri dubbi: “perché non l’hanno ancora venduto?“, “vedrai .. avrà qualche problema“.

Ti dico, senza alcuna censura, che avere la giusta strategia di prezzo fin dall’inizio è fondamentale per il successo della vendita.

Scegli l’impresa o l’agente immobiliare più onesto!

Fatti aiutare. Scegli un’impresa o un’agenzia che abbia un sistema preciso e infallibile per determinare il valore del tuo immobile.

Ma soprattutto, scegli qualcuno che abbia il coraggio di dirti come stanno veramente le cose (invece di mentirti, soltanto per prendere l’incarico).

Molte agenzie furbette fanno credere ai proprietari che l’immobile vale esattamente quello che chiedono, così ottengono l’incarico. Poi dopo neanche due settimane, li richiamano dicendo: “il prezzo è troppo alto, dobbiamo abbassare“.

Non sai quanti clienti arrivano da noi, arrabbiati come delle vipere, perché sono stati raggirati e presi in giro in questo modo.

Lo so .. è più bello trovare uno che ti dà ragione e ti fa credere che il mondo è un tripudio di unicorni rosa.

Ma se non vuoi perdere tempo, e rischiare che la casa rimanga invenduta sul mercato, ascolta il parere di un professionista che ti dimostra (con le prove e con i fatti) che la tua casa vale X e non Y.

Un bravo consulente può farti guadagnare una media di 12.000€ in più rispetto a quelli che usano la strategia dei ribassi, perché riesce a creare un senso di urgenza verso gli acquirenti finali (che pur di non perdere l’occasione, sono disposti a fare un’offerta immediata, non trattabile, sul tuo immobile).

Riordina (e ripara) la casa

Alcune semplici riparazioni, ma anche una banale sistemazione degli arredi e una pulizia della casa, possono aumentare il valore dell’immobile.

Per garantire una vendita rapida, e permettere ai nostri clienti di guadagnare fino al 5% in più, tutto il nostro lavoro si basa su questo: ristrutturare, riordinare, sistemare la casa affinché si presenti nel miglior modo possibile, catturi l’attenzione e faccia innamorare il pubblico che la vede.

Purtroppo richiede un investimento iniziale.

Ma non è detto che bisogna per forza spendere migliaia di euro come facciamo noi. Con un po’ pazienza, soprattutto ora che le giornate sono più corte e passiamo più tempo in casa, possiamo dedicare qualche ora a riordinare e pulire l’immobile che vogliamo vendere.

Com’è il detto?

Non c’è mai una seconda occasione per fare una buona prima impressione!

Le persone si innamorano di una casa nei primi 90 secondi di una visita. Quindi via la cesta per il bucato e l’asse da stiro, la tavola mezza sparecchiata o i piatti sporchi nel lavello, vestiti e giocattoli sparsi ovunque, quadri appesi ovunque e tappeti che coprono ogni angolo.

Write A Comment